// post...

Nemmeno un dio per pisciare

Dio e gli embrioni

Siamo schiavi dei Patti Lateranensi. Siamo schiavi della religione. Eppure non frega nulla a nessuno della religione. Come a nessuno frega un tubo di dio. Di come voterebbe lui. Lui che, a detta della stampa dell’epoca (leggi “vangelo”), aveva avuto un figlio in maniera tutt’altro che “naturale”… un figlio che non aveva avuto, da embrione, genitori certi… lui che rappresentò il primo caso di fecondazione eterologa. La paternità e la maternità, così come la vita, non possono essere ridotte a un dato meramente genetico. Lo sa anche il vostro dio. Dio voterebbe SI.

Tags: ,

Commenti

2 commenti per “Dio e gli embrioni”

  1. Non capisco chi dice che l’embrione è uomo perchè ha già il DNA. Ma come si può ridurre l’uomo al suo codice genetico? La persona umana è fatta sì di DNA ma anche di esperienze che costruiscono la sua identità. I caratteri genetici possono essere utili in un procedimento civile per il riconoscimento della paternità naturale, ma non ci daranno mai l’identità di una persona!

    Scritto da mattres | Giugno 1, 2005, 19:35
  2. "La paternità e la maternità, così come la vita, non possono essere ridotte a un dato meramente genetico."

    Già, ma allora perchè si cerca un figlio ad ogni costo anzichè adottare?!?

    Forse perchè il fatto genetico conta qualcosa…?

    Scritto da Valerio | Giugno 3, 2005, 19:52

Scrivi un commento

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook