// post...

For a better life

Festa della femmina

La donna emancipata una sera decide che deve uscire con le amiche. Per questo decide che deve avere delle amiche. E allora ne raccatta un paio tra le conoscenti odiose. Queste accettano ben volentieri l’invito, sapendo che ogni invito da parte di una conoscente odiosa vale 3 punti nella speciale classifica “tu hai bisogno di me non io di te”. Le femmine così aggregate si recano in un locale nel quale uomini mostrano gli addominali e poi il perizoma, mai viceversa. Le femmine fanno finta di eccitarsi per mostrare alle amiche quanto loro siano emancipate e sessualmente progredite. Alcune tra le partecipanti all’evento si ubriacano e eccedono in comportamenti osceni per poter il giorno dopo giustificarsi dicendo “ero proprio fuori, non raccontarmi nulla di quello che ho fatto, che storia raga!”. In questo modo le femmine in questione ottengono 4 punti nella speciale classifica “Sono davvero emancipata diobono, santa rosalia vergine e martire come sono sessualmente aperta”. Due giorni dopo, la donna emancipata si reca dall’amica consueta, quella che vede ogni giorno per necessità contingenti, e le spiega quanto le conoscenti odiose siano puttane. Lei è emancipata, non ha bisogno di mettersi in ridicolo facendo cose da maschi. Magari solo l’8 marzo. Lei.

Tags:

Commenti

2 commenti per “Festa della femmina”

  1. grande post…davvero…: - )

    Scritto da Camelot Destra Ideale | Marzo 9, 2006, 14:38
  2. sogno o son destro?:))))

    Scritto da azael. | Marzo 9, 2006, 14:59

Scrivi un commento

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook