// post...

Cattive intenzioni

La tratta delle strappone

Ieri tornavo dall’Isola d’Elba. Sul traghetto la tv dava Uomini e donne. Io non l’avevo mai visto, perchè a quell’ora lavoro.
Dunque.
Io credevo già di mio che la televisione fosse infestata di spazzatura.
Pensavo fermissimamente che nessuno dovesse essere lasciato libero di guardare la televisione senza il sostegno psicologico di un assistente sociale. Sostenevo in tutti gli ambienti l’assoluta certezza della idiozia umana.
Ma mai avrei creduto che si fosse già arrivati a un tale stato di degrado. Io mi indignavo per le torte in faccia e per il tiggì di Fede, bestemmiavo contro il genere umano alla vista di Vespa e inveivo contro verissimo e simili decervellamenti. Ma non avevo ancora assistito alla tratta delle strappone.
Strappone consapevoli, beninteso. Per quanto possa considerarsi consapevole una ragazzotta frangettomunita che scende le scale dello studio atteggiandosi a venere sguazzante dalle acque. Strappone ventenni sottoposte al pubblico ludibrio con l’obiettivo di accaparrarsi l’attenzione di un calciatore di serie D con lo sguardo da Galeazzo Ciano dell’avanspettacolo. E tra loro qualche paffutella racchia della peggiore periferia alla amatriciana che, conscia della propria inferiorità antropologica dovuta alla bruttezza, si umilia di fronte a cotante luminari da tapirulàn, ben sapendo di non avere nessuna possibilità di attingere alla fonte battesimale del belloccio gaudente. E intorno un crogiuolo di cose gialle. Mi dicono si tratti di cinquantenni, donne, probabilmente ascendente leone. Urlanti come baccanti sull’ultimo fusillo di una tavola imbandita sulla tomba della dignità. Tutte bionde, gialle, brutte e con la morte stampata in faccia. Tutte puttane nel marciapiede della defilippi, morta tra i cadaveri.
Se questo è lo stato dell’arte del genere umano, credo sia moralmente accettabile studiare da kamikaze.
E poi ricominciare tutto dall’inizio.

Tags: , ,

Commenti

6 commenti per “La tratta delle strappone”

  1. Ho avuto il dispiacere di fare la conoscenza di questo programma proprio l’altro ieri.

    Questo post è da incorniciare!

    Scritto da capemaster | Novembre 7, 2006, 14:47
  2. Confermo perchè c’ero. Sul traghetto, chiaramente, non alla defilippi-trasmission-tratta.

    Scritto da Clockwise | Novembre 7, 2006, 15:22
  3. Scritto da marione | Novembre 7, 2006, 22:21
  4. io sono incappata in quella merda l’anno scorso…non mi sono ancora ripresa!!! grande azael

    Scritto da annamaria | Novembre 8, 2006, 12:02
  5. Hai ragione al 100% però ammettilo azael…Giorgio (il “tronista” in questione) un pò t’ha fatto simpatia daiii! “sedia” , “non sedia”… :P

    Scritto da Anonimo | Novembre 12, 2006, 12:30
  6. With almost everything that appears to be developing inside this particular subject material, all your viewpoints are rather refreshing. Even so, I appologize, but I can not give credence to your whole plan, all be it stimulating none the less. It looks to everyone that your commentary are actually not completely validated and in actuality you are generally yourself not thoroughly convinced of the assertion. In any case I did enjoy examining it.
    formal gowns macys http://www.macdressys.com/formal-dresses_c89.html

    Scritto da formal gowns macys | Aprile 18, 2015, 18:43

Scrivi un commento

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook