// post...

For a better life

Dei delitti e delle pene

Mi pare che si stia facendo confusione.
Leggevo stamattina sul giornale dei bellicosi propositi di vendetta di tale Corona Fabrizio, a suo dire ingiustamente accusato di colpe che lo hanno portato in carcere. Si parlava, tra un bicipite tatuato e un paio di lenti scure corona’s, di persecuzione giudiziaria e di giudici maoisti in cerca di notorietà. In sostanza il Corona rivendicava la propria innocenza, sostenendo che quello di smerciare foto di chiappe griffate era semplicemente il suo lavoro, magari un lavoro sporco, ma che qualcuno, e te dai, deve pur fare. Ineccepibile.
Però mi pareva strana la vicenda. RImugina e rifletti, dopo aver finito il mio cappuccino, sono arrivato alle ultime righe dell’articolo, terza colonna a destra, e finalmente ho capito.
Ho capito l’equivoco.
Che scemo che sono. E’ solo che mi ero perso il sottotitolo, ma guarda tu che sbadato, colpa del cappuccino con troppa schiuma che ti costringe ad alzare gli occhi ad ogni sorso per non sporcarti la punta del naso.
E’ che Corona è stato scagionato come estortore, come ricattatore insomma! Per quello fa il fico nei locali alla moda… non ha preso i soldi di Totti e nemmeno quelli di Fernanda Lessa. Per quello è ancora in giro a farsi intervistare da Repubblica e da Lucignolo. Adesso va meglio, è che avevo temuto il peggio.
Invece no. Come imbecille s’è tenuto l’ergastolo.

Nessun tag associato a questo articolo

Commenti

Nessun commento per “Dei delitti e delle pene”

Scrivi un commento

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook