// post...

Cattive intenzioni

Domani ricomincia il calcio

Domani ricomincia il calcio.
Che solo a dirla questa cosa ti fa venire il dubbio che si stia parlando, in realtà, di palinsesti televisivi, tanto ti suona fasulla.
Domani ricomincia il calcio perchè il morto già puzza di meno, sepolto com’è sotto due strati di senso comune, di ragazzi smarriti e di tifosi che solo a pensare di quanto possano esser delinquenti ti viene la pelle d’oca.
Ma domani ricomincia pur sempre il calcio, e ci si dovrà far trovare pronti. Pronti a non farsi sfuggire il minimo segno di cedimento di quel muro del pianto eretto sopra i cessi degli stadi. Perchè la prossima volta che ci scappa il morto il calcio chiude, si sa, e dovremo esser pronti per allora a far la faccia col grugno e a santificare le belle stagioni andate, quando i tifosi andavano allo stadio a vedere le partite, i bambini mangiavano le patatine senza maionese e Paolo Valenti faceva vedere i gol in giacca e cravatta. Perchè oggi, lo sanno tutti, va tutto a puttane. I ragazzini sono più violenti, le guerre sono più sanguinose, il calcio è solo una questione di soldi. E la gente non sa più commentare questo sfacelo con la dovuta enfasi, la giusta veemenza, il sufficiente cordoglio.
Forse perchè adesso ti prendono in contropiede. Prima cadeva un aereo, bombardavano uno staterello da qualche parte, ammazzavano un calciatore, ma avevi sempre un po’ di tempo per ascoltare cosa diceva la tivvù, avevi tempo per imparare le giuste parole da chi sapeva parlare, da chi le cose te le poteva insegnare. Oggi invece in ogni angolo c’è una troupe di una qualche televisione col simbolo colorato e professionale che pretende di sapere che ne pensi.
Ma tu sei appena uscito dal supermercato e non ti viene una frase a effetto. Sei appena uscito e i porcini non li hai trovati per le tagliatelle di domani, hai preso quei funghi bianchicci che non sanno di niente e allora un’idea va a finire che non ce l’hai. Proprio non ce l’hai.
Va a finire che ti fai trovare impreparato proprio il giorno del morto più importante, quello col funerale in televisione e lo sgomento sui giornali. Non ti viene nemmeno una riflessione sul mostro, sui ragazzini violenti o, che so, almeno su quanto tu ti senta addolorato in generale, per tutto insomma.
Fino ad oggi se non altro riuscivi a goderti un attimo di tregua, il morto c’era appena stato, l’indignazione l’hanno espressa in tutti i modi, le maestre hanno assegnato temi sulla violenza negli stadi a undicenni coi tegolini negli zaini e anche per questa volta avevi fatto la tua onesta parte, senza far figure in tivvù. Ma ora il calcio ricomincia. E tu devi esser pronto a farti trovare dalla parte giusta, quella dei buoni sentimenti. Quella di chi farebbe di tutto per esprimere il proprio dolore, la propria intima partecipazione, il proprio rifiuto della violenza. Quella di chi nel giorno del morto poi sta davvero male, si sente davvero qualcosa dentro.
E capisce che in quelle tagliatelle, morisse quel cazzo di fruttivendolo, ci andavano proprio i porcini.

Tags:

Commenti

4 commenti per “Domani ricomincia il calcio”

  1. Che bel ricordo Paolo Valenti….

    Scritto da capelli | Febbraio 10, 2007, 02:27
  2. Anche secondo me c’andavano i porcini.

    ps.: sti feed proprio non si sistemano, il link all’articolo punta ad un indirizzo con /dblog/dblog/

    Scritto da BoNZO | Febbraio 10, 2007, 02:51
  3. ogni volta che si parla di calcio a me vengono in mente i tifosi e le partite di ‘borgorossofootballclub’ con albertone.
    Se domani ci sarà un altro morto, di nuovo con i walzer e il è colpa della destra della sinistra dei tifosi dei genitori della polizia… un giorno di chiusura e poi di nuovo sulla giostra.
    vabbuo’
    besos Ladytux

    Scritto da ladytux | Febbraio 11, 2007, 18:18
  4. Mi ha fatto un pò senso leggere “quando i tifosi andavano allo stadio a vedere le partite” … Porcozio…
    Una volta era davvero così…

    Scritto da Sly | Febbraio 12, 2007, 02:56

Scrivi un commento

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook