// post...

For a better life

Svettatoio

Apprendo con sgomento che da Lidl si vende, in offerta, lo svettatoio a pertica.
A soli 8.90€.
Ignoro cosa sia lo svettaoio a pertica, ma sono vittima, al solo pronunciare il nome dell’oscuro ammenicolo, di presagi tetri e funesti. Non so cosa sia, ma mi fido di Lidl, perchè da Lidl si è ancora in pieno dopoguerra, il reparto surgelati mostra ancora i simboli della cortina di ferro e lungo il corridoio della pasta, svoltando a destra, si accede a Friedrichstrasse, dove si può scegliere il puré sotto il controllo severo degli agenti della Stasi, con cappellino giallo e blu. Mi fido perché nel dopoguerra non si vendevano oggetti inutili: pasta, sale, cetriolini e svettatoii a pertica, eventualmente. Che di certo avranno compiti fondamentali da portare a termine. Mi fido, ma non riesco a figurarmi chi c’è dietro questa mirabolante e avveniristica invenzione. Non riesco a immaginare catene di montaggio dedicate a svettatoi che fanno il paio con i tapirulan paralleli che assemblano pertiche.

Come i bambini con i calzonicini corti e i calzini arrotolati, che negli anni 50 osservavano sognanti i primi televisori dalle vetrine delle nuove apoteche, così io posso solo provare a farmi pervadere dallo stupore per quell’arnese, senza comprendere appieno i cambiamenti che apporterà nella mia vita. Non capisco come un uomo un giorno abbia potuto avere l’idea sensazionale di inventare lo svettaoio. E come, non pago, lo abbia poi reso a pertica, come avesse aggiunto un dettaglio inessenziale. Non comprendo con quale entusiasmo e coraggio si sia presentato dai suoi amici pieno di orgoglio ed emozione dicendo: “Ecco, questo è lo svettatoio, con questo diventerò ricco“. Gli amici avranno sicuramente lasciato passare la cosa con uno sberleffo, e invece si stavano perdendo il tram del progresso, la scorciatoia per la felicità. Proprio in quel momento l’inventore dello svettatoio aveva cambiato la direzione del percorso umano, aveva virato a sorpresa, come quegli automobilisti che non ascoltano la vocina suadente del TomTom e fanno inversione ad U in mezzo alla tangenziale. Pericoloso, certo, ma decisivo.
In quel momento quell’uomo aveva fatto a meno della millenaria esperienza del mondo per creare qualcosa di mai esistito, direttamente dalla costola della sua fantasia.
E ora, sarà vecchio immagino (ché queste sono invenzioni da tempi duri e integri, non come i nostri giorni molli e cadenti), ora starà lì a godersi i suoi fantastiliardi, con una filippina di lusso, magari francese, a pulirgli il salotto, e il televisore 72 pollici appeso alla parete del suo yacht. Ora avrà un ghigno di rivincita guardando la pubblicità del Lidl alla tivvù.
E magari uscirà per andare a raccontarlo ai suoi amici fidati, al circolo di via Magonza, oltre quella porticina che attraversa ogni giovedì sotto lo sguardo dubbioso degli avventori del bar di fronte. Entrerà esordendo come per un aneddoto comico, col braccio alzato e il gesto ampio. E poi con gli altri brinderà a champagne. Lui e tutti gli altri: Alberto con il depliant del suo ultimo palettizzatore a pompa, Ernesto Maria che ancora racconta delle sue portentose casseforme, Franz che non lo vedi mai senza un modellino del suo ultimo manicotto antivibrante. Brindano senza cattiveria alla loro propserità. E alla nostra faccia, sì, noi che li deridevamo. Noi che perdevamo tempo a immaginarci, banalmente, medici, avvocati e calciatori, mentre loro generavano dal nulla, novelli Rosacroce, le loro creature coi nomi strambi e astrusi e le forme indisegnabili.
Noi che che ora possiamo solo guardare la tivvù, dalla parte della poltrona, e ascoltare i pregi dello svettatoio del Lidl, di quello svettatoio che danno via a soli otto euro e novanta.
Noi che guardiamo inebetiti ma senza cattiveria.
E rimaniamo così, immobili e confusi… sì insomma, a pertica.

Tags:

Commenti

3 commenti per “Svettatoio”

  1. Io in questo momento alla pertica ci attaccherei Andreotti…

    Scritto da capelli | Febbraio 22, 2007, 12:50
  2. il pezzo sulla germania est è fantastico!
    evviva lo svettatoio che fornisce ispirazione a tutti noi

    Scritto da AtaruMoroboshi | Febbraio 28, 2007, 12:35
  3. biedronka- alkohole

    Scritto da biedronka wroclawska krakow | Dicembre 10, 2013, 11:32

Scrivi un commento

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook