// archivio per autore

azael

azael ha scritto 315 articoli per Terzadicopertina

Considerazioni inattuali sopra il tentativo di lavare casa una domenica pomeriggio. Un saggio morale.

1. non è possibile lavare un tappeto senza contravvenire ad almeno uno dei principi della termodinamica
2. se qualcuno vi dice di aver lavato un tappeto vi sta mentendo, forse vi odia
3. la Grecia sta fallendo perché ha smesso di raccogliere le monetine sotto al letto
4. i prodotti per la pulizia del bagno puzzano di apocalisse […]

L’Effimera

Certe volte mi sembra di essere circondato da scemi. E non questo o quello, un’eccezione, no: tutti. Ma poi la cosa che mi fa incazzare di più è che un momento prima sembra che il mondo abbia preso una sua piega normale e poi, un momento dopo, ammerda tutto. La signorina Giulia, che di solito è brava, poi succede, che ne so, che mia zia dice che devo chiudere le tapparelle e andare a dormire e zac, pure la signorina Giulia si rimbecillisce e le dà ragione.
Nel Quattrocento per proteggere i raccolti la Chiesa scomunicò i parassiti delle piante.
Quando l’ho detto a mia zia mi ha detto che mi invento le cose. Mia zia è stupida come la merda.

Il presepe

Le donne avevano quasi sempre delle grandi buste con le scatole dentro, boh scarpe, panettoni. Gli uomini non avevano mai buste, gli uomini nei supermercati vanno a prendere due cose per sentirsi liberi di poterci tornare, all’occorrenza. E gli uomini sotto braccio avevano un sacco di oggettini, in bilico tra le ascelle e gli avambracci, […]

Sante aveva un sorriso

Sante aveva un sorriso.
Sante aveva un sorriso strano.
Sante andava in giro e pensava ai fatti suoi, lo vedevi ed era distratto, svagato, con quel ghigno strano; qualche volta sembrava proprio svanito. Gli amici avevano smesso di chiedergli cosa, e perché. Lo sopportavano, da lontano, come un dubbio poco pericoloso. Sante però […]

Giù, a far l’Italia e gli italiani

E sì, io vorrei fortissimamente che il vostro sapido testosterone potesse sgorgare, finalmente, sulla linea gotica di Roncobilaccio, sui guard-rail della A1 e sui bagni degli autogrill in cui Lunatrav fa pompini da favola.
E  che un’orda allucinata di commercialisti lombardi prendesse davvero le armi in cantina per discendere questa stupida escrescenza d’europa.
Sarebbe ora che Renzo […]

Le cose che uno non scrive

Le cose che uno non scrive poi vanno tutte in un posto, che per comodità chiameremo il posto in cui vanno le cose che uno non scrive, e si alleano tra loro per nuocere a quell’uno che non le ha scritte. Le cose che uno non scrive, infatti, sono tutte in fila, […]

Eraclio

A parte il fatto che non dovete crederci per forza, io vi dico solo che questa cosa qua è successa, forse decine di anni fa, e ora io ho trovato occasione di dirvela.
Io non sono uno che crede alle cose.
Però quando ho trovato quel foglietto giallo, lì dalle parti di San Michele, ho pensato che […]

Una parola definitiva su Teofilo Sànsciain

Teofilo Sànsciain era un malfattore assassinava i figli delle signore e rubava i borsellini. E una e due e sette volte. Ma non aveva fatto i conti con la severa signora Nikitična.
Teofilo Sànsciain assassinò il figlio della signora Nikitična con un pugnale e una pistola, e rubò una borsa, una collana, un bracciale con inciso […]

Uni

Quando avevo diciassette anni ascoltavo i Dire Straits. E mi piacevano. Tra le canzoni che più mi piacevano c’era questa, che si chiama Brothers in Arms. Mi piaceva la musica, e, secondo me, anche le parole, anche se non le capivo, perché al liceo facevo francese. Mi piacevano a orecchio, le parole. E c’era questo […]

Prima di dover buttare via la croce

Sono tempi senza dio.
Quelli di una chiesa tutta preoccupata a salvare il quorum dei credenti dalla deriva laicista e, orrore orrore, islamica. Quella di pastori d’anime ridotti a legare le pecore tra loro con cordoni nodosi e consunti e tutte insieme ad un palo, mentre i cani inseguono lucertole ed essi stessi si aggirano nervosi […]

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook