// archivi

Cattive intenzioni

Questa categoria contiene 41 articoli

La tratta delle strappone

Ieri tornavo dall’Isola d’Elba. Sul traghetto la tv dava Uomini e donne. Io non l’avevo mai visto, perchè a quell’ora lavoro.
Dunque.
Io credevo già di mio che la televisione fosse infestata di spazzatura.
Pensavo fermissimamente che nessuno dovesse essere lasciato libero di guardare la televisione senza il sostegno psicologico di un assistente sociale. Sostenevo in tutti […]

Merda da nascondere

Camera, Gardini contro Luxuria: “Non puoi usare il bagno delle donne!”
A un certo punto uno si sveglia e si ritrova cesso.Ma non cesso tanto per dire. Proprio cesso, cesso. Insomma, bagno, latrina, wc.E già la cosa non dovrebbe essere entusiasmante. Capirete. Culi che vanno e vengono e ti fanno ombra a oltranza. E si avvicinano, […]

Mors sua

E’ morta Oriana Fallaci.
Sgomento in paradiso. 68 delle 72 vergini rifiutano il cibo da una settimana. I secchioni invece esultano: ora promettiamo tabelline ai martiri di Allah!

Nessuna perdita a pagina 7

Ad ogni guerra, puntuale come la morte, arriva l’articolo che descrive l’avveniristica potenza delle armi in campo. Super missili rotanti, bombe penetranti laser-guidate, carri armati blindati antimissili, tutti con una propria scheda dettagliata: peso, esplosivo, gittata, tutto ciò che serve per alimentare lo stupore compiaciuto del lettore da ombrellone. E non bastano le descrizioni, e […]

Vincere per non doverlo più fare

Chi nell’82 non c’era non può capire.
Aver vinto il mondiale da bambino e rivincerlo dopo cinque lustri è come aver chiuso un ciclo. Un ciclo che ha segnato una generazione come una interminabile maledizione.
La vittoria dell’82 ha chiuso definitivamente il dopoguerra e ha dato inizio ai drammatici anni ottanta, ha fatto credere a un’intera nazione […]

Il potere bue

Questo è l’anno delle intercettazioni, non c’è dubbio.Ed è per certi versi emblematico che quelli che continuano ad esserne smascherati paiano non essersene accorti. Credo che questo dipenda dai due fili conduttori di tutte queste penose vicende: l’arroganza e l’ignoranza. Tutti gli intercettati, oltre che delinquenti, sono arroganti e incredibilmente ignoranti. Ciò che mi colpisce […]

Pensieri inesatti

Giorni fa ero al ristorante. Non quello indiano, un altro. Un ristorante affollato con i tavoli addossati l’uno sull’altro. Vicino a me due coppie di mezza età che chiacchieravano senza curarsi della riservatezza. Io ero lì che ogni tanto buttavo un orecchio fino a che mi sono appassionato alla discussione. Non tanto perchè dicessero cose […]

Ancora un altro anno

E’ capodanno, da un’ora, fuori piove e si gela, io sono a casa con i riscaldamenti a palla. Sì, da solo. Compatito quel tanto che basta per capire che la scelta è stata giusta. Stamattina ho fatto una spesa assurda, ho comprato una quantità di cazzate che nemmeno ad acquistare da postalmarket scegliendo a caso […]

Campanella dei miei grossi, enormi e navigati cogli

Oggi, primo giorno di scuola, suona la campanella alle 9 e si torna a levigare le chiappette sulla sedia e le ore, i giorni, i mesi sul banco. Che poi ci sia un PC sopra è un dettaglio. Resta il fatto che l’essere umano è condannato, prima o poi, a terminare le vacanze e tornare […]

Dell’inutile amore

Ciò che sentivo per te.
Il corpo devastato da mille vibrazioni, come un colpo di pugnale a separare vertebra da vertebra, nervo da altri nervi. Il ronzio delle ventole del pc è tutto ciò che ora sento. Per te.

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook