// archivi

C’è un bel clima quest’anno

E tu mi hai copiato il programma. E non che non te l’ho copiato. Ma io l’ho scritto prima, lo sanno tutti. Ok, allora se vinco io le tasse le abbasso io, se vinci tu le abbassi tu, ok? Col cazzo. Ma perché? Perché l’ho detto prima io, tu mi hai rubato l’idea. Vabbè, ma che c’entra, tanto le tasse le abbasso pure io, sarai contento lo stesso, no?! Ma se le abbassi tu non vale. Ma perché?? Io le abbasso meglio. Allora dimmi tu come vuoi abbassarle e io le abbasso uguale. Ahh! Vedi che mi copi! Turgida vacca! Sei malato di mente. Io? E tu? Che gli dici a Padoa Schioppa per non farlo mettere di spigolo? Sono affari miei, e poi io mica devo vincere per forza, tu sì. E allora dì che non abbassi le tasse, tanto che ti frega? Già, così poi se le abbassi tu dici che è merito tuo. Non se ne parla. Vabbè, io vado a dire in giro che tu mi copi. Fa come ti pare, tanto ci fai la figura dell’invidioso. Hai sentito? Dice che noi copiamo il suo programma. E faglielo dire, tanto siamo in recupero. Sì, ma adesso non dice più che abbassa le tasse. Tanto l’ha già detto, l’hanno sentito tutti. Già. […]

Digestioni

Ma quanto bisogno di semplificazione nella scena politica attuale! Prima il Partito Demcocratico, poi la Sinistra, poi la Destra, infine il Partito del popolo italiano della libertà. Per tutti sono state grandi elaborazioni, complesse concettualizzazioni, tortuosi percorsi di riflessione. Tutti hanno dovuto fare i conti col proprio passato e digerire storie scomode e ingombranti […]

Milano, interno giorno: me lo compri papà?

[Milano, interno, giorno.][Un padre, una madre e una figlia sono a pranzo. Bucatini alla puttanesca nei piatti. Macchie di sugo sul tovagliolo di lui].
Padre: “Ho ricevuto una cartelletta con dei pagamenti di 20.000 euro che dovrei fare per te, mi puoi dare delle spiegazioni?”
[la madre lancia uno sguardo di intesa alla figlia. I bucatini lanciano […]

Il secolo inutile

Berlusconi Silvio, 2006: “Noi vogliamo un’Italia che non diventi un paese plurietnico, pluriculturale, siamo fieri della nostra cultura e delle nostre tradizioni“.
Mussolini Benito, 1920‘: “Primo pilastro fondamentale dell’azione Fascista è l’italianità, cioè: noi siamo orgogliosi di essere italiani, noi intendiamo, anche andando in Siberia, di gridare ad alta voce: Siamo Italiani ! Ora è […]

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook