// archivi

Procedura di avvio

TA-DA-TA-DAAA- Buongiorno, prima edizione del tiggicinque eccetera eccetera - Ok è mattina, dimentica quello che stavi facendo nell’ultimo sogno - Assicurati che l’ultimo sogno non abbia lasciato segni indelebili nel tuo cervello - Assicurati che l’ultimo sogno non abbia coinvolto passanti - Assicurati, soprattutto, che l’ultimo sogno non abbia coinvolto il tuo coinquilino - Girati […]

La matta

Quando ero piccolo c’era nel mio quartiere una ragazza, Lorella si chiamava, che non era normale. Era matta, semplicemente, e io ero andato a vedere sull’enciclopedia di che cos’era matta.

Era una malattia che le aveva riempito il cervello di chiazze rosse e gialle, tipo peperoni, mentre il cervello di noi normali era rosa pallido. Lorella era sempre con noi quando giocavamo, e ci seguiva ovunque. Seguiva me, in particolare, e mi chiamava sempre, tanto che io la sentivo anche da dentro casa a volte. Cantava delle canzonette che sentiva in giro e al posto delle parole vere ci metteva i nostri nomi, e il mio quasi sempre…

Essere dio

Se non altro io non penso una scemenza del genere. Che siccome dio , dice qualcuno, ci ha creati, e ha creato tutto, allora esiste. Ed è perfetto. Quando avevo 12 anni ero un autistico-chic. Nel senso che non parlavo con nessuno, mai. Solo con la mamma. E allora una professoressa delle medie ebbe la […]

La bistecchiera elettrica

E insomma ieri ho comprato una bistecchiera elettrica.
Si chiama Giulietta. E m’hanno detto che a meno c’era solo la potente forza cocente del battito di ciglia.
Allora l’ho presa.
Ventinove euri l’ho pagata e lei è montata in macchina con me.
Oggi al lavoro non sono riuscivo a concentrarmi: il pensiero volava indomito tra le resistenze cerulee della […]

Oggi, 57 luglio.

Oggi, 57 luglio 2005, sono andato al lavoro alle 9. Poi sono tornato a casa per la pausa pranzo, alle 13. Alle 15, dopo aver lavato i piatti del pranzo, sono tornato in ufficio e ho lavorato fino alle 19. Ho preso la borsa e sono andato via. A casa.
Stasera guarderò un po’ di TV […]

Vongole, ventole e formiche

Il ventilatore non ha colpe. Lui ventila e gira, gira e ventila. E fa un casino della madonna.Il fatto è che al Ferrari avranno avuto qualche ingrediente segreto. Io ci provo di tanto in tanto a fare quella cazzo di carbonara di mare, ma viene fuori il solito appiccicaticcio ammasso di glutine. Vongole e glutine, […]

Vita grama

Dopo aver visto francesco cucinare tagliatelle merda e funghi posso sopportare tutto, amche che la piastra mi rubi la pelle del wurstel e me la restituisca, ormai inutile, attaccata al culo del panino.
Se avessi avuto una parte nel vecchio testamento sarei stato Geremia. Quello delle Lamentazioni.

Ultimi commenti

  • st patricks day shirts calgary: pregancy is quite critical and also requires more of your time so...
  • menta: Ciao popolo del formaggio no. Io rispetto chi lo mangia ma anche chi non lo ritiene cibo...
  • Giulio: Ciao a tutti. Volevo chiedere una cosa un pò particolare, a me i formaggi stagionati non...

Poesie da decubito su Facebook